Articoli spirituali – La ricerca del Se

Home/Prima_pagina/Articoli spirituali – La ricerca del Se

Articoli spirituali – La ricerca del Se

ARTICOLI SPIRITUALI
L’Accademia Italiana ha anche un ambito di ricerca e pratica spirituale. Vi sono diversi ambiti di lavoro che vanno dalla relazione di coppia alla ricerca di chi siamo veramente.

Video con Arch. Pierfrancesco Ros
Il sito di Camminando tra i mondi è stato inglobato in questo: fengshui-italia.com

Di sera quando arriva il silenzio … entro in un dialogo tra me e ME …  che mi aiuta a dare senso a questo bellissimo percorso chiamato VITA ….
Pensieri, meditazioni e ricerche sui temi che mi stanno tanto a cuore …  Buona lettura a tutti …

Questa sera avrei un’altra domanda da farti

Si dimmi?

Ormai…. è una vita che ricerco, si io sono un ricercatore ho avuto diverse esperienze nella mia vita direi anche molto intense e profonde ma vorrei arrivare al punto…

Quale?

Trovare definitivamente lo stato di unità nel mio cuore, vivere continuamente quello stato.

Si comprendo… sei un ricercatore dicevi…

Si lo sono…

Ecco è tutto qui….

Dai smettila cosa intendi… mi gioco la mia vita per trovare il senso e tu lo sai.. per la ricerca…

Smetti di essere un ricercatore e sarai ciò che cerchi…!

Non capisco…

Infatti non c’è niente da capire ma da ESSERE…

vedi la parola stessa ricercatore significa che cerchi qualcosa…

Si è vero… certo…

Certo dici… ma la risoluzione è fermarti…

respira… e ascolta…

Fermati… non c’è un luogo dove devi andare

Fermati… non c’è uno stato da raggiungere

Respira… non c’è un modo di essere

Semplicemente esisti nel qui e ora…

Semplicemente respira nel qui e ora…

Semplicemente…

È in te la realizzazione… tu sei già realizzato…

come possibile cercare la realizzazione se è già presente in te….

Tu sei già completo… come è possibile cercare la completezzase è già presente in te….

Ma no… io non lo sono…

La parte di te che dice che non è realizzato è la parte arrogante che si crede meglio di Dio!!!

Questa non la capisco proprio…

La parte di te che si crede separata vuole essere meglio di ciò che è, vuole cercare la perfezione….

Hhahha… ma come può una parte già perfetta volere la perfezione… vuol dire che vuole essere più perfetta di Dio…

Tu sei già completo, perfetto così come sei… niente da aggiungere… niente da togliere…

Questa è tosta… Ok ma io voglio arrivare ad avere uno stato illuminato permanente, comprendi… come vedi nei santi che stanno in uno stato di estasi continua…

Nelle pieghe della vita c’è l’immenso… non confondere

Nell’ordinario c’è lo straordinario… non confondere

Ora… nel tuo respiro è tutto qui… ora… non confondere

Vedi non confondere….

nessun illuminato è stato mai continuamente nello stato di estasi come la chiami tu, gli stati di illuminazione e quindi i loro effetti vanno ad onde, non vi è una progressività lineare, potrai avere picchi di illuminazione come la chiami tu, ma questo non è il punto e nemmeno lo stato che tu in verità vorresti… e poi tu non saresti neanche funzionale in uno stato così, non potresti neanche camminare… hahhahah

Si è vero quello che dici.. in fondo se penso a tutti i grandi maestri che ho conosciuto, questi sono comunque dentro la vita, anche a livello sociale… forse è una idea che mi sono fatto…

Nell’ordinario c’è lo straordinario… non confondere

Stà proprio qui il punto…. Qui ora….

Respira… qui ora…. è tutto qui…

Fermati… non c’è uno stato da raggiungere

Hai sempre cercato picchi nella tua vita, momenti straordinari, risoluzioni definitive, ma queste sono vere in parte… sono realtà dell’esistenza si… ma non è ciò che realmente vorresti….

Dai… sono confuso… cosa in realtà vorrei allora…!!! Lo scopo dell’esistenza non è arrivare a fondersi con tutto… arrivare persino a fare miracoli…?

Hahhahah… quanti film hai visto!!! … che idea ti sei fatto dello stato illuminato…

Tu non immagini neanche quanti maestri esistono che non fanno alcun miracolo….

Non confondere… il maestro è colui che sa di essere lui stesso il miracolo e non ha nessun desiderio di cercarlo…

Stare qui… ora… nel tuo respiro è essere nel miracolo più grande… e ogni cosa verrà a te…

Nell’ordinario c’è lo straordinario…

Non so… io nell’ordinario ci vedo solo l’ordinario…

Se sto nel mio respiro… se fermo il cercare.. se fermo il mio anelito alla realizzazione morirò… non sarò più niente… e poi tutto diventa scontato, semplice, poco frizzante… poco eccitante….

Questa è l’idea che si è fatta la parte di te che si crede separata ….

Ma tu vuoi qualcosa di altro… giusto?

Allora fermati.. è già tutto qui…

Fermati… respira non modificare niente, non volere niente, focalizza tutta la tua attenzione, tutto il tuo essere ad una cosa sola…

A cosa…

A VIVERE …. QUI ORA…

Lascia che l’immensità si possa rivelare a te nelle pieghe dei momenti più banali

È una questione di “vedere” non di “cercare”… qui … adesso…

Cosa credi che intendessero tutti i maestri quando dicono di essere arrivati agli stadi illuminati….

Non è un luogo, un effetto o una esperienza da raggiungere… ma una realizzazione di identità…

Vedi potrai avere tutte le esperienze di estasi che vuoi, potrai passare da inferni o paradisi, potrai vedere colori, sentire voci, avere visoni.. ma tutto questo sono semplicemente picchi di immersione negli strati della realtà… ma sono sempre parti di realtà che potremo definire illusorie…

Mamma mia ma allora cosa è reale…?

Tutto e niente…

Ma non preoccupartene stai al centro e respira…

Tu vuoi qualcosa di altro che rimanere a cercare stati di realtà… tu vuoi ESSERE VITA questo tu vuoi, è uno stato di identità che cerchi non un avere o cercare qualcosa.

Osserva bene chi vive questi picchi di realtà

Osserva chi ricerca

Osserva chi è colui che è dietro a tutto ad ogni stato dicreazione

Respira… qui ora…

non c’è niente da cercare…

è tutto qui…

non spingere, non progettare, rimani ad osservare, lascia che tutto scorra e rimani fermo alla radice di chi sei veramente…

Mamma…. ma se vado li mi dissolvo, mi anniento, muoio, sparisco….

Come fa una ruota a girare…?

Ecco le tue domande..

Non so, ha tutti i raggi per farlo con la ruota e il perno…

Si tutti i raggi partecipano con la ruota in modo organico a gestire le forze verso il perno… ma come fa il perno a far girare tutto…

Dimmelo tu..

Dal vuoto, dal vuoto della ruota, al suo centro è vuota…!!!

L’esistenza è un organismo e come tale si autoregola….

Il millepiedi non si chiede come fa a muovere tutte quelle gambe altrimenti inciamperebbe… ahahhah

Così la parte della mente che si crede separata impedisce di scoprire la sua vera natura, in quanto cerca qualcosa che non può esistere…

…e solo quando comprende l’assurdità della ricerca che termina la domanda….

È arrivato il tempo di “vedere” lo straordinario in tutte le azioni che compi, nel miracolo di come tutta l’esistenza si stà volgendo intorno a te… non c’è qualcosa da fare…

Vivi ogni cosa che fai e osserva che sei tu il miracolo…!

È tempo di gioire… di ricordare chi sei….!

Mantieni tutta la tua focalizzazione su colui che osservatutto questo al di la di ogni causa o effetto.. Rimanere osservatore continuodi questa esistenza senza “fare nulla” è lo stato così chiamato diilluminazione continua, non centrano niente i picchi, gli effetti speciali… imiracoli…

il più grande miracolo è ricordare chi sei tu, e poi fissare quell’identità in modo continuativo… è un processo… rimanere sull’identità è il punto… essere vuoto.

non ti fare ingannare da tutto quello che osserverai intorno sono sempre illusioni…

mamma mia ma è come morire…

La naturale conseguenza di questo stato di identità che tu chiami morte e dissoluzione, è che quella parte separata integrandosi si dissolve perde la sua natura di esistere come illusorietà separata e tu diventi tutto, diventi quel vuoto all’interno della ruota, e tutto gira intorno a te anche se non sei “tu” che “agisci” per questo.

E da li riconosci la tua vera natura…. che è continua immensità e Amore che contiene tutto…

e “vedrai” con tutto te stesso che non c’è niente di sbagliato o giusto c’è solo quello che c’è.. ed è perfetto così come è…

è ora di semplificare la tua vita, semplifica e lascia che sia, fermati,

si vuoto…

osserva….

non creare, ma piuttosto lascia che si crei…

questa è la più grande creazione…!!!

Rimani consapevole che è tutto qui dentro di te ora..

ora in ogni attimo di questo presente eterno…

si sento che è così… ma ho ancora paura di morire…

osserva chi è che muore.. osserva…

osserva chi è che pensa di morire

si “vedo”

e allora abbi fiducia … perché è ora di fermarti…

Ma poi come faccio a vivere qui in ogni giorno…. Come è possibile riuscirci

Il vuoto fa girare tutta la ruota… il sistema è un organismo intelligente…

Fai tutto quello che sei chiamato a fare ogni giorno al meglio che puoi, ma si consapevole di chi sei veramente!!!

Vivi con entusiasmo il miracolo e il gioco di ogni realtà che ti si interpone, e rimani al centro… osserva e lascia che sia …. non c’è più niente da cercare.. e scoprirai che dall’essenza della tua azione, dal semplice dal poco “eccitante” come lo chiami tu… si risveglierà in te un sottile umile ma allo stesso tempo immensa presenza di eterno amore….

si.. mi fido…. voglio crederci….

QUI ORA…

Grazie….. grazie come sempre…

By |maggio 3rd, 2018|Prima_pagina|Commenti disabilitati su Articoli spirituali – La ricerca del Se

About the Author: